Il Rosmarino: Benefici ed Usi in Cucina

eRBOLARIO

IL ROSMARINO: Benefici & Usi in Cucina

La Pianta del Mare

Il Rosmarino

Il rosmarino è una pianta sempreverde, dalle foglie soprattutto ad aghi, utilizzata nella cucina mediterranea per aromatizzare i piatti.

Le foglie di Rosmarino sono usate anche per la preparazione di tisane digestive e toniche.

Appartenente alla famiglia delle Lamiacee, l’ olio essenziale estratto dalle sue foglie e fiori e’ perfetto per profumare candele ed ambienti.

Se i Romani lo utilizzavano nelle cerimonie funebri, bisognera’ aspetttare il 100 DC perche’ inizi ed essere utilizzato come alimento. Fu infatti il medico Galeno che per primo ne individuo’ le proprieta’ digestive. Per questo i romani iniziarono ad assumerlo per via orale.

E’ la pianta italiana per eccellenza, non solo perche’ cresce sulle nostre coste, ma grazie al suo intenso piacevole aroma, e’ adatto al condimento di tutti i piatti: dalle verdure, pesce e carni.

Storia del Rosmarino

Il rosmarino (Rosmarinus officinalis), detto rosmarino comune, deriva dal latino “ros marinus” che significa “rugiada del mare”, in quanto inizialmente  cresceva soprattutto in prossimita’ del mare.

Tuttavia la leggenda racconta che esili rami coperti da fiori di un viola delicato, sbocciarono dalla terra in cui venne sepolta la Principessa Leucotoe. Innamorata di Apollo, si abbandonando’ nelle braccia del suo amato, disobbedendo cosi al padre, il re di Babilonia, che appunto la fece seppellire viva.

Le Proprietà Medicinali

Il rosmarino e’ usato nella medicina olistica per curare soprattutto nevralgie, stanchezza fisica e mentale,reumatismi ed ipertensione. In generale ha proprieta’ diuretiche, permettendo il facile smaltimento delle tossine e aiutando quindi a mantenersi giovani.

Si dice che nel XVII secolo, la regina Isabella d’Ungheria, avanti con l’eta’ ed in cattiva salute, ritrovo’ una seconda giovinezza grazie all’uso assiduo che comincio’ a fare del rosmarino.

 

ricetta al rosmarino

Cocktail Dissetante al Rosmarino

  • 1 pompelmo rosso & 1 lime
  • 30 ml gin
  • 15 ml sciroppo di rosmarino
  • acqua tonica qb
  • Una manciata di rosmarino

Versa in un pentolino 20 cl di acqua con 200 gr di zucchero. Porta a bollore mischiando continuamente. Spengi, aggiungi il rosmarino e lascialo macerare fino a che il liquido non si raffredda. Togli il rosmarino.

In una brocca spremi il pompelmo, aggiungi lo sciroppo di rosmarino, il lime, gin e acqua tonica. Versa nei bicchieri con del ghiaccio ed un rametto di rosmarino per decorazione.

LEGGI LA RIVISTA

Main Menu